CONSULENZA

Ci sono delle fasi che vanno rispettate per fare un buon lavoro.

Come non puoi buttare la pasta prima che l’acqua bolla, così non puoi mettere in sicurezza i tuoi ambienti a rischio elevato senza essere passato da ognuna di queste fasi

Consulenza ambienti confinati

La definizione di ambiente confinato data dalla normativa non è familiare a tutti, è un ambito specifico. Non è raro il caso di ambienti definiti confinati che non lo sono o, al contrario, ambienti confinati trattati come normali.  Nel primo caso l’azienda spreca risorse economiche e di tempo, nel secondo caso rischia l’incolumità dei lavoratori.

La valutazione del rischio è una competenza che si acquisisce con l’esperienza e soprattutto dopo aver visto e sperimentato personalmente varie casistiche. La capacità poi di intervenire per ridurre il rischio e definire procedure sicure ed efficaci ne è la naturale conseguenza. Quando l’azienda, l’RSPP intuisce che si può fare di meglio, che ci sono altre possibilità è il momento giusto di affidarsi a chi può proporre l’alternativa, l’attrezzatura innovativa o l’ottimizzazione delle fasi lavorative.

Consulenza lavori su fune

Nel campo dei lavori su fune negli ultimi anni c’è stato un grandissimo fermento e un ampliamento della richiesta. Effettivamente questa tecnica  permette di ottimizzare alcuni tipi di interventi altrimenti impossibili, costosi o di lunga durata. La nostra esperienza ci permette di offrire una consulenza specifica nel settore edile, monumentale e in tutti i campi in cui la manodopera specifica del settore ha bisogno di formarsi e/o di supporto per tutte le fasi tecniche di implementazione della documentazione nonché di affiancamento nelle fasi lavorative. Punti di ancoraggio, attrezzatura, tempistiche, ottimizzazione delle fasi, fanno parte di ciò che possiamo offrire.

Consulenza lavori in quota

Anche le fasi lavorative che prevedono di lavorare oltre i due metri di altezza necessitano di valutazione rischi, di procedura e di previsione del soccorso. Spesso il rischio del lavoro in quota è sottovalutato e i lavoratori sono a volte restii ad adottare le misure di sicurezza necessarie in quanto le definiscono inutili o di impedimento. Una buona progettazione delle fasi sorprende l’operatore evidenziando efficienza e abbassamento del rischio. Risultato? Lavorare in sicurezza diventa un’abitudine.

Consulenza scelta attrezzature specifiche e DPI di III categoria

Per scegliere l’attrezzatura giusta bisogna conoscere almeno le principali marche presenti sul mercato e averle sperimentate nella pratica. Noi lo facciamo per poter consigliare ai nostri clienti la soluzione ottimale per ogni esigenza. Al primo posto tra i fattori da considerare nella scelta dei DPI di III categoria c’è la sicurezza e l’abbassamento del rischio, ma poi intervengono anche efficienza, robustezza, leggerezza, economicità, vestibilità, praticità nell’uso, specificità, durata, facilità nell’ispezione annuale, reperibilità pezzi di ricambio, ecc. Ecco che il nostro cliente sa che nulla è lasciato al caso o alla pubblicità o alla convenienza del venditore, ma al primo posto c’è la sua soddisfazione.